Speciali Europa

L'Europa in Toscana, il Tour

Centro Pecci – 30 anni di arte contemporanea

Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato è stato riqualificato anche grazie a 2,4 milioni di euro provenienti dai fondi europei. L'intervento permette di ospitare eventi che spaziano dalla didattica a performance artistiche di vario gener

Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato è stato riqualificato anche grazie a 2,4 milioni di euro provenienti dai fondi europei. L'intervento permette di ospitare eventi che spaziano dalla didattica a performance artistiche di vario genere, in modo da arricchire l'offerta culturale e artistica del sito. Il progetto di riqualificazione del Centro Pecci ha risposto alla necessità di un ampliamento degli spazi esistenti, oltre che di una generale manutenzione e adeguamento dell’edificio.

L’intervento è stato suddiviso in due lotti:

  • Opere di manutenzione straordinaria e adeguamento dell’edificio alle normative vigenti. I lavori di ristrutturazione hanno visto una riorganizzazione degli spazi in chiave di una maggiore funzionalità e fruibilità per i visitatori, la creazione di nuovi spazi adatti anche ad attività formative, tra cui l’ampliamento della saletta conferenze e la sua trasformazione in una sala cinema da 150 posti; riordino e ampliamento del magazzino e adeguamento alle esigenze dei locali e alla normativa  dei servizi igienici e degli impianti;
  • Ampliamento del museo con la realizzazione di una piazza con forte connotazione urbana e un anello di raccordo intorno alla struttura. La piazza è diventata il punto di congiunzione del tessuto urbano con il museo e il percorso pedonale, che segue la forma della struttura architettonica, accompagna i flussi di percorrenza verso l’ingresso e verso le zone di arrivo dove sono collocate le infrastrutture di trasporto pubblico e di parcheggio privato.

 

POR CreO FESR 2014-2020

Investimento ammesso: € 3.434.983,34

Contributo pubblico: € 2.404.488,34

Quota Fondo: € 1.202.244,17